Yoga e Sport : Il Movimento nell’Immobilità

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Yoga e Sport

Yoga & Sport : Il Movimento nell'Immobilità

C’è sempre movimento nell’immobilità.

Lo yoga, disciplina di origine orientale, si pratica da circa 5.000 anni; nel corso del tempo sono emerse diverse scuole e organizzazioni, ma qualunque sia il tipo o metodo di insegnamento, si tratta di una pratica mirata alla ricerca e sviluppo di maggiore responsabilità e centratura, per affrontare al meglio le prove e sfide (tanto fisiche come mentali) della vita quotidiana.

Le tecniche dello yoga servono ad armonizzare la connessione corpo-mente-spirito, caratteristica essenziale per aiutare il praticante a sviluppare l’acuità e la concentrazione mentale.

Uno degli aspetti più importanti dello yoga è il controllo della respirazione (pranayama).

Yoga e Sport

Photo by Yannic Läderach 

Il pranayama si intende come il meccanismo attraverso il quale è possibile assorbire e controllare il prana, ovvero l’energia vitale, con lo scopo di rendere la mente stabile, forte, tranquilla, serena e di poterne risvegliare le potenzialità latenti (che spesso nemmeno immaginiamo di possedere).

Quindi, il pranayama viene segnalato come metodo per assorbire e indirizzare l’energia vitale nel corpo, rendere la mente stabile e raggiungere un livello superiore di coscienza.

Il modo in cui respiriamo ha una relazione diretta con il nostro rendimento, tuttavia ogni sport ha esigenze respiratorie diverse.

Invece, la parola ayama, vuol dire “estensione” o “espansione”.

Yoga e Sport

Photo by Form 

Quando vengono applicate tecniche di respirazione specifiche, queste aiutano l’esperienza dell’atleta e rilasciano un potenziale completamente nuovo.

In quanto allo yoga, i benefici son numerosi, di quelli più importanti sono:

  •  Facilita l’eliminazione delle tossine.
  •  Migliora la circolazione sanguina e linfatica. 
  • Ottimizza l’azione filtrante dei reni.
  •  Tonifica il sistema nervoso.
  •  Agisce positivamente sulla memoria.
  •  Aiuta la digestione.
  •  Libera dai pensieri negativi e dalle paure che immobilizzano l’intento.
  •  Purifica i canali energetici del corpo (nadi).
  •  Rinforza il sistema immunitario.

 

Un altro aspetto molto importante, che viene legato al pranayama, è la pratica degli asana, cioè le posizioni, che hanno lo scopo preparatorio di rendere il corpo agile, flessibile e rilassato, liberandolo da movimenti nervosi e tensioni muscolari.

Abbinate alla respirazione, si crea una riossigenazione generale, a beneficio di tutto l’organismo.

Secondo alcune teorie, le rigidità del corpo corrispondono a un blocco del prana e ad un conseguente accumulo di tossine, ovvero le tensioni fisiche nel corpo corrispondo alle tensioni mentali.

Di questa maniera, attraverso la pratica delle posizioni dello yoga più, l’ispirazioni ed espirazioni, si possono sciogliere le rigidità del corpo e di conseguenza vengono rimossi anche i blocchi mentali.

Lo yoga è una disciplina per tutti, senza discriminazioni, senza età, sesso, forma fisica o mentale.

Oggi, tanti atleti usano lo yoga come complemento fondamentale al loro allenamento.

Un determinato sport può sviluppare determinati gruppi muscolari ignorandone altri.

Questo può provocare squilibri nei muscoli e nelle articolazioni, causando lesioni.

Lo yoga funziona non solo sul piano sagittale, ma anche sui piani frontale e trasversale, garantendo uno sviluppo completo.

Qualsiasi atleta potrebbe trarre enormi benefici aggiungendo lo yoga al proprio regime di allenamento, alcuni aspetti importanti sono: 

  • Forza: nessun sollevamento ai pesi darà la forza che tiene costantemente il peso corporeo. In più, una pratica costante aiuta a prevenire o minimizzare le lesioni muscolari e articolari, rinforzando il tessuto connettivo profondo.
  • Flessibilità: praticare lo yoga aumenta la flessibilità, la gamma di movimento e mobilità. Questo fattore, in generale, aiuta anche a prevenire le lesioni.
  • Equilibrio : Le posizioni di equilibrio nello yoga migliorano l'equilibrio generale in tutto ciò che si fa. Quando si impara ad essere morbidi e lasciarsi andare con il "flow" (flusso), si crea facilità nel piegamento del corpo, prevenendo cadute e lesioni.
  • Resistenza: Questa disciplina regala un rinforzo alla resistenza tanto fisica come mentale di chi lo pratica.
  • Core: Praticamente tutto ciò che si fa nello yoga, funziona sulla forza principale di ogni individuo. Un core forte, allenato, equivale a un corpo sano.

La capacità di sentire il movimento del corpo attraverso lo spazio si define come consapevolezza propriocettiva.

Per un atleta, sviluppare questa consapevolezza sensoriale può fare la differenza tra vincere e perdere.

È un fattore essenziale il rinforzo di questo sistema in relazione alle dimensioni spaziale, che includono dimensioni, forma e peso; conformità superficiale (duro o morbido); e il movimento, essendo questo attivo, passivo o correlato alla velocità e direzione.

Così che, gli atleti che applicano lo yoga al loro sport, trarranno beneficio dall’imparare come riposizionare il corpo in modi non familiari, che riqualifica i percorsi neurali.

Vivere un diverso vocabolario del movimento che sfida il loro senso spaziale e gli aiuta a sviluppare una maggiore consapevolezza sensoriale, dando un rendimento migliore nella performance.

Chiudendo questa piccoli sintesi dei vantaggi dello yoga applicato allo sport e alla vita in se, è importante ricalcare in qualsiasi modo che questa disciplina è molto personale.

Ogni persona al mondo ha una visione, una percezione, un corpo, una mente, un tutto diverso; sta ad ognuno imparare la consapevolezza delle nostre decisioni, stati, movimenti e modi di vivere.

Solo noi stessi possiamo sentire il nostro corpo-mente, possiamo aiutarlo, sanarlo, trasformarlo e rilassarlo.

Yoga e Sport

Invito tutti ad eseguire un nuovo percorso personale per arrivare a conoscere noi stessi, dentro e fuori, per vivere una vita di benessere al 100%.

“Uno dei maggiori ostacoli è la paura. Entra nella resistenza, lascia che il corpo si apra. Arrenditi”

Namasté.

Scuola Fragale - Scienze Motorie Applicate

Scuola Fragale - Scienze Motorie Applicate

Il centro di Scienze Motorie Applicate Scuola Fragale, con le sue figure professionali e con il Chinesiologo, promuove l’uso del movimento come un vero e proprio farmaco che, se somministrato con le giuste dosi, è privo di effetti collaterali donando la possibilità per chi lo prova di godere dei suoi straordinari benefici sia fisici che mentali.

Lascia un commento

Iscriviti per rimanere aggiornato

Il modo più semplice per rimanere aggiornati su tutte le novità e gli aggiornamenti della Scuola Fragale.

ORARI

Lun – Merc – Ven
07.00 – 22.00

Mar – Giov
07.00 – 21.00

Sabato
09.00 – 13.00

NUOVA SEDE

SSD Scuola Fragale – Scienze Motorie Applicate aRL

Via Vincenzo Cuoco , Pisa – Loc. I Passi

WHATSAPP

Powered by SiteGround – Webmaster : Alessio Chelotti

hAI DOMANDE?
VUOI PRENOTARE LA PROVA GRATUITA?

Scrivi qui il tuo messaggio e/o descrivi meglio la tua richiesta. Ti risponderemo quanto prima.

Contatti

Clicca per ricevere contenuti esclusivi e aggiornamenti

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Open chat
1
Ciao!
Come possiamo aiutarti?